Sarà capitato anche a voi di avere amiche e amici per i quali l’anno nuovo non inizia a gennaio, ma a settembre. Cerchiano in rosso quel giorno sul calendario e avviano programmi e progetti. In altri Paesi è un’abitudine consolidata: in USA lo chiamano “back to school”, in Francia “la rentrée”. In Italia non è diffusissimo, ma perché non approfittarne e tentare di perdere il vizio di procrastinare?

Per iniziare, meglio evitare ciò che è troppo impegnativo, e cercare qualcosa che aiuta a prolungare i benefici delle vacanze. Come l’andare a piedi, facilitato dall’app di Sentieri Metropolitani  – ricca di suggerimenti per riscoprire Milano a piedi – e cambiare il punto di vista sullo spazio urbano. Sviluppata da Applix per Trekking Italia, è disponibile per Android e iOS e mostra la rete di sentieri pedonali che permettono ad abitanti e turisti di trovare una connessione attiva con il territorio. Già, perché il sistema di geolocalizzazione attiva un alert ogni volta che ci si trova vicino a un punto di interesse e racconta attraverso contenuti multimediali storie e curiosità dei luoghi. Speriamo che da Milano il progetto si estenda anche ad altre città.

Stessa sensazione di prolungare almeno un po’ la vacanza la offre PhotoSpotland, app e sito che permettono di scoprire le città con l’aiuto di chi ci abita per trovare scorci inediti da fotografare. L’idea è di una start-up italiana, l’unica ammessa al Travel Tech Lab del sindaco di Londra, e proprio da Londra ha preso il via il progetto grazie alla partecipazione in crowdsourcing degli stessi residenti e dei turisti. L’app e la sua campagna di lancio hanno anche avuto il supporto di Canon perché, dicono aiuti a “liberare” il fotografo nascosto che ciascuno ha in sé!

Se invece con le app ci si vuole cimentare in prima persona, potrebbe essere un’idea iscriversi a un corso di coding, in gran voga tra le ragazze. Per farlo non è necessaria alcuna esperienza e si può cominciare a qualsiasi età connettendosi a Italia Code , versione italiana di un movimento globale che coinvolge milioni di persone.

Sentieri Metropolitani
Photo credits www.sentierimetropolitani.org

PhotoSpotland
Photo credits www.photospotland.com

Cubetto
Photo credits www.kickstarter.com

Poshmark
Photo credits www.poshmark.com

Preferite non impegnarvi troppo, ma vi piace l’idea che imparino il coding bambine e bambini intorno a voi? Cubetto  è un gioco che ne insegna i principi già a partire dai 3 anni. Anche questo è stato ideato in Italia, realizzato attraverso una raccolta fondi sulla piattaforma collaborativa Kickstarter e sta entusiasmando mezzo mondo, oltre a ricevere premi e il plauso del Metodo Montessori. Si tratta di un set di gioco composto da un robot di legno, una consolle con 16 blocchi colorati per programmarla, una mappa e un libro per imparare a giocare. Il bello è che può essere usato anche dai non vedenti.

In alternativa, si può costruire un robot con i Lego. I classici mattoncini danesi ha infatti realizzato kit Robot per tutte le età, ingegneri alle prime armi e appassionati di robotica. Troppo complicato? Prendetela allora come una buona idea per portarvi avanti con i regali di Natale: figli e nipoti vi adoreranno.

La lettura del best seller di Marie Kondo sul Magico potere del riordino vi ha entusiasmate ma ancora titubate? Una spinta in più potreste trovarla su Poshmark, sistema digitale di swap per liberare l’armadio da quello che vi giace da più di 6 anni e aprirne le ante alle novità di stagione o ai pezzi vintage che avete sempre desiderato. Poshmark è molto semplice: si scarica l’app (Android e iOS), con lo smartphone si fotografa il capo, lo si carica sulla piattaforma e in meno di un minuto è già in vendita. Il problema, caso mai, sarà resistere alla tentazione davanti al ben di dio di top brand in vendita!

Lascia un commento

La tua mail non verrà pubblicata.