C’è un personaggio che, post dopo post, sta ridefinendo la figura dell’influencer italico, sbaragliando la concorrenza. Si chiama Gatto Morto ed è un gatto siberiano che, da un annetto circa, con molta indolenza e altrettanta maestosità ha deciso di condividere con noi miseri umani le sue vicissitudini quotidiane. Un successo inarrestabile che ha portato, dopo la pagina Facebook, a un libro e a un sito dedicato. Insomma, Gatto Morto alla conquista del mondo, senza mai affaticarsi troppo però. Noi abbiamo avuto il privilegio di intervistarlo in un faccia a faccia – più o meno – degno di un Pulitzer.

Ci puoi spiegare la tua filosofia di vita, oscillante fra decessi quotidiani e #chemmefrega?

Chi mi dà sfilaccetti di salmone è buono. Il Topone dell’Ikea è cattivo. Del resto chemmefrega.

Quando ha iniziato a manifestarsi la tua vocazione al rigor mortis?

Dopo lo svezzamento.

A parte l’inventore degli sfilaccetti di salmone, esiste qualche umano per te degno di stima?

Direi nemmeno l’inventore degli sfilaccetti.

E con gli umani che hai generosamente accolto in casa per provvedere al tuo benessere che rapporto si è instaurato?

Ahahaha, rapporto, ahahahahahah!

Gatto Morto style
Oggi è il giorno dei dilemmi. Antico o moderno? Piccolo o grande? Molta carica o molta potenza? Telephone o Smartphone? Essere o non essere? Ma, soprattutto, su un fianco o sulla schiena? #morto
Oggi è la giornata mondiale del libro.Io non so leggere e sto tanto bene. #chemmefrega
Quelle mattine che vuoi organizzare le vacanze nell'Oceano Pacifico, guardi il calendario e vedi che sono così lontane che senti i velieri sfuggirti dalle mani. E niente.
L'altro giorno uno mi ha detto che c'è il gruppo Baremboim che governa il mondo e poi anche la Spectre volante e gli Uomini in nero (antracite) ma io non capivo cosa dicesse costui perché secondo me una volta che gli sfilaccetti di salmone sono a temperatura ambiente e il divano non è okkupato è impossibile che ci siano persone cattive che si riuniscono in gruppo e progettano e mettono in atto azioni diaboliche. Perché pensare che esista tanto odio? Mi era venuto un rifiuto psichico e un disagio esistenziale interiore e personale, poi ho alzato lo sguardo e niente.
Un giorno ero su questo armadio nuovo, che stranamente non aveva le ante, e mi sono affacciato come dalla finestra e da sotto la gente mi diceva "Attento!" ma io non capivo attento a che cosa.
Dopo un giorno di festa mi sembra lunedì, ma poi consulto il calendario e domani è sabato e allora gioia pazzescaa, e però poi ci ho ragionato UN SECONDO e dall'anima mi è salito un soave #chemmefrega.
Gatto Morto style
 

 

La tua svolta vegana come si coniuga con la passione per il salmone sfilacciato vivo ascoltando Bach?

#ironia #novegan #cacciare #divorare #stuzzicadenti

Il paperotto, il topone dell’Ikea e il gatto del cortile sono tuoi acerrimi nemici, recentemente però si è aggiunta una nuova minaccia: la temibile mini-umana Margherita. Come stai gestendo la situazione?

Negare anche l’evidenza. Non c’è altra soluzione. Tra l’altro non so di chi stiate parlando.

Come è stato scrivere il tuo libro, Storie di ordinari decessi? Pensi ci sarà un seguito?

Con i proventi del libro mi trasferirò e inizierò a concentrarmi su un giallo, ho già una grossa scorta di vodka (sono siberiano e  il whisky mi fa schifo).

Come ogni vera star del web, hai un tuo sito che propone un ricco merchandaising. Accanto alle tazze e al calendario, si aggiungerà qualcos’altro? Ci puoi anticipare qualche novità?

Una maglietta che renderà la vostra un’estate meno sfigata del solito.

Se sei d’accordo, vorremmo fare un paio di domande a Stefano, tuo copy e assistente personale.

Ricordagli che mi deve riempire la ciotola, ci sono 87 biscottini (lui sa che ne voglio 88).

Al di là di quello che vediamo su Facebook, com’è la quotidianità con GM?

Lui è un figo, non pretende e ha un atteggiamento dolcemente altero.

Immagino sia iniziato tutto per gioco, ti saresti mai aspettato un successo simile?

All’inizio no ma dopo i primi due giorni sì, perché ho visto la qualità del coinvolgimento delle persone.

È possibile tracciare un profilo del fan di GM, perché la sensazione che ho è che si tratti di un pubblico molto eterogeneo, catturato più dal tuo/vostro senso dell’umorismo che dall’amore per i gattyni.

Ci sono perfino persone che non hanno gatti o non li amano. Il GM incarna ciò che vorremmo essere, il pelo di gatto fa solo da magnete.

A parte servire e riverire Sua Maestà, di cosa ti occupi nella vita? È cambiato il tuo lavoro con il successo di GM?

Scrivo per mestiere. Il GM mi ha “solo” costretto a dargli molte attenzioni in più del previsto, a fotografarlo e interpellarlo. Lavorare con lui è un piacere. L’unico problema è che non si mette mai in posa ma decide lui quando fare cosa. Maledetti gatti, ora prendo un cane.

Potete seguire le avventure di Gatto Morto su Facebook e su Instagram. Il suo sito è www.gattomorto.it.

 

 

Photo credits: Pagina Facebook di Gatto Morto.

 

Lascia un commento

La tua mail non verrà pubblicata.