Suona la sveglia, vi alzate e, ancora assonnate, vi dirigete a tentoni verso la dispensa quando una fulminea sensazione vi avverte dell’imminente tragedia che sta per consumarsi: avete finito il caffè e nessuno, in casa, si è ricordato di comprarlo.

Immaginate ora questa scena: sedute davanti al computer, siete sul sito web Craft Coffee dove avete appena ordinato la vostra fornitura mensile di caffè – scelto e tostato a Brooklyn in base ai vostri gusti – che vi sarà recapitato a casa nell’esatta quantità di cui avete bisogno. Un click, e non dovrete pensarci più.

Non è fantascienza, ma solo uno dei tanti servizi che si stanno rapidamente diffondendo online e che rappresentano la nuova frontiera degli acquisti a domicilio. Nuove modalità di spesa che rispondono alle esigenze di chi, come noi e voi, deve destreggiarsi tra i mille impegni lavorativi e personali con l’elevato rischio di dimenticare sempre qualcosa di fondamentale. Come il caffè, appunto. Ma niente paura. Se fate parte del partito del “tè”, Caleb Brown ha pensato anche a voi, ideando il sito Handmade Tea. Qui potete sottoscrivere un abbonamento mensile per ricevere pregiate miscele fatte a mano con l’utilizzo di materie prime naturali, come erbe, frutti, aromi e spezie, che esaltano il gusto della vostra bevanda preferita. Ogni confezione, inoltre, è progettata e personalizzata dalla mano di un artista e corredata di tutte le informazioni, video compresi, per una degustazione ottimale. Perché, secondo Caleb, l’esperienza comincia dal gesto di aprire il vostro pacchetto per la prima volta.

Craft Coffee
Photo credits www.freewilliamsburg.com

Handmade Tea
Photo credits recurly.com

Spice Madam
Photo credits www.spicemadam.com

Vinebox
Photo credits getvinebox.com

Cortilia
Photo credits www.cortilia.it

Portanatura
Photo credits www.portanatura.it

Bloom&Wild
Photo credits www.theblackpearlblog.com

 

Wantable
Photo credits www.wantable.com

La piattaforma Try
Photo credits www.try.com

SquareHue
Photo credits www.juliwilliams.com

Altro ingrediente basilare che non può mancare nella cucina di ogni foodie che si rispetti sono le spezie. A questo scopo il sito Spice Madam, offre una fornitura mensile o annuale di spezie provenienti da ogni parte del globo. Sottoscrivendo l’abbonamento per il periodo desiderato riceverete, al costo mensile di 20 dollari, cinque tipologie di spezie: un ideale e odorosissimo giro del mondo delle diverse culture culinarie, che potrete sperimentare a casa vostra grazie alle ricette esclusive allegate.

Come vedete la caratteristica che accomuna questi nuovi modelli di business è la capacità di coniugare praticità e utilità con prodotti ricercati e di alta qualità. Come dire, la quadratura del cerchio. Ma non da ultimo questi servizi assicurano un risparmio rispetto al singolo acquisto e, essendo facilmente rimodulabili in base alle abitudini di consumo reali, permettono di ridurre efficacemente gli sprechi.

Chi è single lo sa. Quante volte, a cena, di fronte alla prospettiva di aprire una bottiglia di buon vino desistete perché sapete di non consumarla per intero? Bene, Vinebox  vi spedisce mensilmente una selezione, fatta in base alle vostre preferenze, di tre etichette di vini travasate in fialette dell’esatta quantità di un bicchiere (100 ml). La tecnologia di re-imbottigliamento, messa a punto appositamente, garantisce l’integrità della qualità e del gusto e voi avrete la possibilità di degustare a rotazione i migliori vini in circolazione, evitando l’acquisto dell’intera bottiglia.

Il funzionamento di questi servizi è in generale molto semplice e non comporta nessun obbligo: la fornitura si può interrompere o posporre in qualunque momento e senza costi aggiuntivi. E la comodità d’uso è pari alla preziosità del tempo “liberato” da incombenze quotidiane che possiamo finalmente delegare. A Milano e in altre città italiane, ad esempio, si sono da qualche anno affermate realtà come Cortilia o Portanatura che, con i loro box tarati sulle dimensioni scelte, vi assicurano la scorta settimanale di frutta e verdure fresche, provenienti dai piccoli produttori delle cascine lombarde l’una e da coltivazioni bio l’altra.

Vero è che non si vive di solo cibo. Bloom&Wild è un servizio di delivery mensile per ricevere, o recapitare, fiori freschi direttamente nella buca delle lettere. Il packaging è stato studiato per entrare perfettamente nelle dimensioni delle cassette della posta (quelle inglesi, visto che il servizio è nato lì) e assicurare l’arrivo dei bouquet in perfette condizioni. Si può scegliere tra il singolo acquisto o quello multiplo che, per tre, sei o dodici mesi, vi permette di ricevere tre diversi mazzi di fiori, scelti in base alla stagionalità. Uno di quei piccoli lussi a cui, molto spesso, per mancanza di tempo si rinuncia.

E chi di voi fashion addicted non vorrebbe un “personal coolhunter” che sceglie gli accessori e i capi di abbigliamento giusti per voi e più in linea con le ultime tendenze? Wantable fa proprio questo, recapitandovi mensilmente una selezione di abbigliamento, intimo, accessori e prodotti beauty altamente personalizzata. Chi si iscrive, infatti, viene profilato attraverso uno “style quiz”, composto da 32 domande, in modo che ogni consegna sia in linea con i gusti e le preferenze di ciascuno. A partire da ciò, ogni pacco contiene un assortimento di cinque pezzi tra cui potete decidere cosa tenere e cosa rispedire, senza costi aggiuntivi, pagando solo per quello che sceglierete. Le opzioni di abbonamento sono due: il Collection Service che include accessori (sciarpe, occhiali, gioielli, guanti, calze ecc.), intimo e make up oppure l’Edit Service che include pezzi di abbigliamento per tutti i giorni (style) o per il tempo libero (fitness).

La piattaforma Try sta portando questo genere di servizio un passo avanti. Questa applicazione, infatti, vi permette di inserire il pulsante “Prova” nel vostro browser in modo che, durante le vostre sessioni di shopping online, accanto alla canonica funzione “Aggiungi al carrello”, comparirà l’opzione “Prova”. Selezionandola potrete ordinare il capo o i capi (un massimo di cinque) che vi arriveranno a casa per un periodo di prova (dieci giorni), finito il quale potrete decidere se acquistarli o meno. Questa funzione è in fase di Beta test negli Stati Uniti e ha già raccolto l’adesione di brand quali Zara, Nike, Asos e J.Crew.

Per non parlare, infine, dei prodotti cosmetici e del make-up che rappresentano per noi donne dei beni di prima necessità. Da un veloce giro su Google scoprirete che le tipologie di abbonamento in questo campo sono moltissime, ma una in particolar modo ci ha fatto sussultare. SquareHue vi invia mensilmente confezioni da due o tre boccette di smalto dai colori in serie limitata scelti in base alle tendenze del momento. La vostra sete di manicure sarà placata e ogni consegna diventerà una piccola scoperta. Ma non è tutto, parte del ricavato da ogni sottoscrizione viene devoluto a una causa benefica che cambia ciclicamente.

Attenzione, potrebbe creare dipendenza.

 

Lascia un commento

La tua mail non verrà pubblicata.