Se per il vostro amato cane o gatto volete solo il meglio, se i pelosi a quattro zampe sono la vostra passione o la vostra ispirazione, prendete nota.

Design felino: The9Life è uno studio di design, attivo tra il Giappone e Hong Kong, che progetta e produce pezzi di arredamento e complementi di arredo per padroni di gatti esigenti, o come li definiscono loro: “stylish people who share their homes with cats”. I progettisti dello studio esplorano attraverso le lenti del design le infinite possibilità della combinazione di tre elementi: persone + gatti + spazio, reinventando l’ambiente domestico a partire della percezione dello spazio e dal comportamento distintivo dei felini, animali domestici sì ma memori della loro natura selvaggia. Nascono così arredi che stimolano la scoperta e il divertimento o che assecondano le tipiche abitudini feline: cacciare, farsi le unghie, sonnecchiare. Come il tavolino da divano in cui le riviste impilate fungono da tiragraffi e il cui alloggiamento diventa un nascondiglio o la mensola su cui appoggiare piccoli oggetti che il gatto può utilizzare come trampolino da cui saltare o su cui appostarsi.

Lontano dagli occhi ma non dal cuore: grazie a Kittyo, un dispositivo che permette di interagire a distanza con il proprio micio, quando si è fuori casa, per esempio in ufficio. Il device, alimentato da una presa, è dotato di una videocamera, un altoparlante, un puntatore laser e un dispenser per il cibo. Attraverso lo smartphone e un’apposita App ad esso collegata, si può parlare con l’animaletto, emettere dei suoni che attirano la sua attenzione, azionare il puntatore per farlo giocare e, eventualmente, premiarlo con un croccantino. Non solo, il dispositivo permette anche di registrare filmati da condividere in rete.

I mobili e i complementi d’arredo di The9Life
Photo credits www.dypia.com

I mobili e i complementi d’arredo di The9Life
Photo credits www.spoon-tamago.com

Kittyo
Photo credits www.kittyo.com

Poopy Cat
Photo credits www.deco.fr

Poopy Cat
Photo credits www.smartweek.ch

I prodotti di Lily’s Kitchen
Photo credits www.thehappystartupschool.wordpress.com

BarkBox
Photo credits www.barkpost.com

L’hotel Mair Am Ort, Tirolo
Photo credits www.mairamort.com

Alcuni "ospiti" dell’hotel Mair Am Ort, Tirolo
Photo credits www.mairamort.com

Pet People Magazine
Photo credits eyeondesign.aiga.org

Il magazine Four&Sons
Photo credits www.biscuitsspace.com

Lettiere sostenibili: si stima che un gatto consumi una media di 30 kg di lettiera ogni anno che, considerando la sola Europa Occidentale, fanno circa un miliardo di kilogrammi all’anno. Cifre considerevoli se si tiene conto del fatto che gran parte della sabbia usata come lettiera contiene minerali non compostabili e che possono ridurre l’efficienza degli inceneritori. In risposta all’esigenza di una maggiore sostenibilità, Poopy Cat propone una fornitura mensile di lettiere ecologiche. Sottoscrivendo un abbonamento, infatti, si ricevono ogni mese quattro cassettine in cartone riciclato che contengono già la sabbietta e che dopo l’uso si smaltiscono totalmente nell’umido, contenitore e contenuto. Anche la sabbietta, infatti, come il cartone della cassettina, è ottenuta da un mix di legno, carta, paglia, mais e compost completamente biodegradabile. Il servizio è per ora attivo in Olanda, UK, Belgio, Germania e Francia, speriamo arrivi presto anche da noi.

Gourmandise a misura di pet: sono quelle di Lily’s Kitchen, marchio londinese che vende cibo per cani e gatti prodotto artigianalmente utilizzando solo ingredienti naturali e stagionali e un packaging completamente riciclabile. Tutte le ricette sono studiate e approvate da veterinari e nutrizionisti per garantire l’apporto di tutte le sostanze utili a mantenere l’animale nella migliore condizione fisica nel rispetto delle sue specifiche esigenze e caratteristiche. Il cibo per gatti, ad esempio, è completamente grain-free in quanto i gatti non tollerano i cereali. I prodotti del marchio sono distribuiti principalmente nei piccoli negozi indipendenti della Gran Bretagna oppure si possono acquistare online dal sito web. Purtroppo per ora il servizio è attivo solo per il Regno Unito.

Shopping online per viziare il vostro cane: ogni genere di vizio, ghiottoneria, coccola e prodotto per la cura del vostro benamato è al centro di BarkShop, un negozio online che non si può descrivere se non come un paradiso canino. Il sito è l’evoluzione di BarkBox, nato alcuni anni fa come servizio di home-delivery mensile di delizie e giochini per cani. I loro umani devono semplicemente scegliere la tipologia (il costo varia a seconda della durata: da un mese a un anno) e mensilmente viene loro recapitata a casa una scatola ricolma di biscotti gourmet, giochi, trattamenti di bellezza e altre amenità per cani. Il successo dei box è stato tale da far evolvere Bark in un vero e proprio sito per l’acquisto online e in una rivista dedicata (BarkPost).

Dog Resort: le vacanze sono finite da un pezzo ma se volete portarvi avanti per l’anno prossimo, vi suggeriamo questo hotel nel cuore delle montagne tirolesi. Mair Am Ort propone una doppia formula: vacanze per i cani e i loro umani o vacanze per soli cani. Il tutto in mezzo a una natura incontaminata e con ogni genere di comfort a supporto del migliore amico dell’uomo: corsi di addestramento, area giochi, tolettatura e un menu pensato appositamente per loro. Dobbiamo forse rivedere il significato del sintagma “vita da cani”?

Mai trascurare la lettura: nemmeno il mondo delle riviste indipendenti è rimasto immune al fascino dei nostri amici a quattro zampe. Pet People Magazine, è un vero e proprio inno al rapporto magico, a tratti misterioso, senz’altro indissolubile che si crea fra gli umani e i loro sodali a quattro zampe (cani o gatti che siano). Grafica impeccabile e bellissime foto per la rivista che dedica ogni numero a una città e qui incontra e intervista nelle loro case i pet lovers di turno con i loro cani e/o gatti. La cosa bella di Pet People è che non mette in scena cani celebrità, gatti dalle espressioni strane o altre bizzarrie tipicamente umane ma animali che fanno “cose normali” insieme alle persone che li hanno scelti e li amano.
Taglio decisamente più “canino” e artsy quello di Four&Sons, filiazione dell’omonimo sito australiano, pensata come un contenitore culturale dedicato ai cani e a loro mondo, umani compresi soprattutto se artisti e creativi. E così, accanto a ritratti canini di grande bellezza, qui troviamo brevi saggi, short stories, reportage, video, recensioni di mostre. Nel sommario dell’ultimo numero (maggio 2015), per esempio, figurano, David Lynch (sua la striscia dedicata al cane più arrabbiato del mondo) l’artista newyorchese KAW e Jamie Hince dei The Kills e tanti altri.

Lascia un commento

La tua mail non verrà pubblicata.