Avete un cane o un gatto? Bene, è ora che iniziate seriamente a pensare di trasformarlo in una celebrità dell’internet. In fondo bastano poche semplici mosse applicate con costanza e visione strategica. Il quadrupede non deve necessariamente essere bello nel senso canonico del termine, è sufficiente che sia carino o buffo. Anzi, a volte l’esaltazione di un difetto può diventare la chiave del successo, come è accaduto a Yogurt the Pirate, un orrendo (non siamo cattive noi, è la verità) Chihuahua senza un occhio e con la lingua a penzoloni, che è diventato una star di Instagram proprio in virtù del suo essere freak. Deve possibilmente avere un nome che attiri le simpatie, quindi se si chiama Fuffi, Charlie e così via cambiategli immediatamente nome. Forse all’inizio sarà un po’ stranito, ma col tempo si abituerà. È per una buona causa. Iniziate a fotografarlo quotidianamente e in abbondanza, soprattutto in quelle che sono le sue abitudini più radicate e nelle sue facce più divertenti (sì, facce. Tutti i coinquilini di animali domestici sanno bene che hanno facce, esattamente come le persone).

Non è difficile, cani e gatti sono, in modi diversi, esseri abitudinari al limite dell’ossessività, ripetono le stesse azioni tutti i giorni, nello stesso identico modo per tutta una vita. Dovete puntare su quelle. Esercitatevi con la scrittura: brevi didascalie, fra il tenero e il brillante, microstorie e qualche hashtag ben scelto. E infine, create un profilo Instagram o una pagina Facebook o entrambe e iniziate a postare regolarmente. Tutti i giorni o quasi. Ecco, tenete a mente tutto questo e forse nel giro di qualche mese potreste avere una celebrità in casa come quelle che vi segnaliamo qui sotto.

Harlow, Indiana & Reese
Photo credits www.harlowandfriends.com

Momo
Photo credits @andrewknapp

The pointer brothers
Photo credits @ifitwags

Hamilton
Photo credits @hamilton_the_hipster_cat

Pudge
Photo credits www.pudgethecat.com

Street Cat Bob
Photo credits Street Cat Bob, profilo Facebook

Gatto Morto
Photo credits Gatto Morto, profilo Facebook

Polo
Photo credits www.polospreadslove.com

Mr. Bagel
Photo credits @chinnybuddy

Harlow, Sage, Indiana & Reese. In principio erano Sage – una bassottina dall’aria molto saggia – e la giovane weimaraner Harlow. Con le loro avventure quotidiane sono diventate presto famosissime su Instagram. Quando nel 2013 Sage è passata a miglior vita, i proprietari hanno deciso di contrastare la depressione Harlow con l’aiuto di Indiana, una cucciola di bassotto che la weimaraner ha immediatamente posto sotto la sua ala protettrice. Ma non finisce qui, a movimentare la già intensa vita delle due, alla fine del 2014, è arrivata Reese, un’altra bassotta maculata con l’aria da vera teppista. Inutile dire che il web è andato definitivamente in visibilio. La loro storia è diventata anche un libro – Harlow and Sage (and Indiana): A True Story About Best Friends – e, come delle vere influencer, le tre fanno da testimonial a buone cause a sostegno di animali abbandonati e in difficoltà.

Momo. Ovvero le pazze pazze avventure on the road del bellissimo boarder collie Momo. Insieme al suo inseparabile amico Andrew, Momo ha viaggiato, e tuttora viaggia, per tutti gli Stati Uniti e il Canada e tutto è stato accuratamente documentato su Instagram e Tumblr. Da poco è uscito il libro Find Momo. Coast to coast.

The pointer brothers . Come dimostrano Harlow e socie, in due è meglio e così anche per questi due maestosi ma sgraziatissimi pointer – fratelli e inseparabili – il successo è stato travolgente.

Hamilton. Hamilton è un gatto californiano adottato da un gattile della Silicon Valley. È diventato famoso per via delle sue compitissime espressioni facciali – decisamente “umane” – e per quei bei moustache bianchi che gli incorniciano il muso e che fanno di lui un vero hipster a quattro zampe.

Pudge. Ha quattro anni ed è una exotic short hair di Minneapolis dai lunghissimi baffi. Pudge è attivissima su tutti i social ed ha un merchandaising da vera diva: tazze, magliette, calendario, pins. Tutto acquistabile online. Parte dei proventi viene destinata da suoi proprietari a organizzazioni che tutelano gli animali in difficoltà.

Bob. In un certo senso l’artista di strada James Bowen e il gattone rosso Bob si sono salvati a vicenda. Nel 2007, il cantante faceva una vita davvero dura, interamente sulla strada, supportato solo dal programma di disintossicazione al quale aveva aderito e che gli offriva un riparo per la notte. E proprio fuori dal dormitorio avvenne l’incontro con Bob, abbandonato e un po’ malconcio. Quella che doveva essere un’adozione temporanea, per il tempo necessario a rimettere in sesto il gatto, si trasformò ben presto in un sodalizio strettissimo, con Bob a fianco del cantante in tutte le sue esibizioni e in tutti i suoi spostamenti. Presto i due divennero due celebrità per le strade Londra e la presenza di Bob fu uno stimolo per James a rimettersi in sesto. Dalla loro storia sono stati tratti due libri, entrambi di grande successo: A Street Cat Named Bob e The World According to Bob.

Gatto morto. Il nostro idolo e non per campanilismo ma perché la sua “forsennata routine di un gatto normale” ci fa fare ogni giorno delle grandi risate. Fra gli assalti del Topone dell’Ikea e quelli del temibile Paperotto, fra le insidie che si nascondono anche nel più insospettabile oggetto di casa e il misterioso killer su cui indaga un’improbabile coppia di detective, le sue avventure hanno presto conquistato un vastissimo seguito su Facebook.

Polo. Un bouledogue francese di 3 anni che si dedica a tempo pieno al volontariato. Quando il suo proprietario Joshua si è reso conto di come Polo riuscisse a trasmettere buon umore a chiunque, anche agli estranei incontrati per caso per le strade di New York, ha deciso di mettere questo talento a disposizione di chi soffre. È nato così il progetto di pet therapy “Polo Spreads Love”, che vede Polo impegnato tutte le settimane negli ospedali a portare conforto e distrazione ai degenti. Non solo, il bouledogue è diventato anche la mascotte di progetti di sensibilizzazione e no-profit a sostegno tanto delle persone quanto degli animali in difficoltà. È possibile seguire la sua attività sia sul sito di Polo Spredas Love sia sull’omonimo profilo Instagram.

Mr. Bagel. Chi l’ha detto che solo cani e gatti possono diventare delle star dell’Internet? Mr. Bagel è un microscopico cincillà con più di 80.000 follower su Instagram, che nel tempo si sono appassionati, inteneriti e divertiti a seguire le sue cronache quotidiane. Anche lui ha naturalmentemerchandaising di tutto rispetto e sostiene buone cause.

Lascia un commento

La tua mail non verrà pubblicata.