Si dice che per rilassarsi basti davvero poco. Un bicchiere di vino dopo una lunga giornata, seduti comodamente sul divano di casa in compagnia della propria canzone preferita, per molte può essere più che sufficiente. Per alcune però questo non è abbastanza: quando si parla di spa e di trattamenti benessere c’è chi cerca esperienze insolite e non convenzionali. Ecco un assaggio di quello che potreste trovare in giro per il mondo!

The Violin Touch
Hotel the Dodler Grand, Kurhausstrasse 65, Zurigo, Svizzera

Photo credits Stefan Schmidlin

Photo credits Stefan Schmidlin

Quelle di voi che hanno frequentato una spa conoscono ormai a memoria le musiche che accompagnano le ore di pace e tranquillità. Playlist in cui primeggiano brani di Enya intervallati da pezzi New Age. Un sottofondo che ad alcune facilita la distensione, ad altre fa desiderare la sordità. Per chi vuole un trattamento non solo per il corpo ma anche per le proprie orecchie, esiste un hotel a Zurigo, The Dolder Grand, che abbina ai massaggi di 45 minuti dei concerti privati di violino. Si tratta dell’idea della musicista Debora Vonwiller, assidua frequentatrice dell’hotel, che propone ai clienti due tipologie di trattamento: il massaggio relax, che prevede un accompagnamento d’ispirazione asiatica, e il massaggio soul detox, abbinato a una melodia dolce e pacifica. A volte un massaggio rilassante può condurvi nelle braccia di Morfeo. In questo caso resistete e non perdetevi il concerto.

 

Il bagno nel saké
Hakone Kowakien Yunessun, Giappone.

Photo credits Yunessun

Photo credits Yunessun

Qui invece dovrete resistere alla tentazione di bere dalla vasca in cui vi trovate immersi. Si tratta di un complesso termale Giapponese che propone bagni rilassanti e salutari in liquidi insoliti quali caffè, tè e vino rosso, ma soprattutto nel sakè. Scoprirete così che l’alcolico ottenuto dalla fermentazione del riso non è solamente una bevanda, ma è anche un ottimo rimedio idratante e tonificante per la pelle. Kanpai!

 

Arctic Ice Room
Ceasars Palace Hotel, Las Vegas

Photo credits Qua Baths

Photo credits Qua Baths

Se non siete amanti del caldo secco tipico della sauna tradizionale, allora l’Arctic Ice Room del Caesar Palace di Las Vegas può fare al caso vostro. Una sorta di anti-sauna, dove dall’alto cadono fiocchi di neve – in realtà cristalli di acqua e sapone – e la temperatura si aggira intorno ai 13°C. Panche riscaldate e profumi di menta ed eucalipto mitigano in parte la sensazione di gelo che si prova una volta entrati. ‘Chi bella vuole apparire, tanto deve soffrire’. Per alcuni intenditori, infatti, questi brividi di freddo portano con sé un rigenerante sollievo contro l’ipertensione e aiutano ad aprire i pori della pelle. Se considerate che fuori la temperatura media sfiora i quaranta gradi, converrete con noi che si tratta di un’esperienza da provare.

 

Spa-rties
Szechenyi Baths and Pool, Budapest, Ungheria

Photo credits Spartybooking

Photo credits Spartybooking

Spa-rties è un neologismo che unisce due mondi apparentemente contrastanti: spa e party. Questa combinazione insolita trova la sua massima espressione nella capitale di uno dei paesi più ricchi di sorgenti termali e curative: l’Ungheria. Chi lo dice che il benessere si può godere solo stando sdraiati e in silenzio? A Budapest queste fonti termali si popolano anche di notte, sostituendo le melodie zen tipiche delle spa diurne, con i remix di famosi DJ. Altra possibile alternativa a Enya e alla New Age.

 

Snake Massage
Ada Barak, Carnivorous Plant Farm, Talmey El’Azar, Israele

Photo via whenonearth.net

Photo via whenonearth.net

In Israele c’è chi si riesce a rilassare con un trattamento che per molte sarebbe una vera e propria prova di coraggio: sdraiati su un lettino, ci si lascia massaggiare dai movimenti sinuosi di una decina di serpenti. A scoprire gli effetti benefici di questo massaggio è stata Ada Barak, che dal 2006 ad oggi ha fatto di questi animali la sua professione. Esperta di piante carnivore e amante dei rettili, Ada ha scoperto che questi animali striscianti, se adagiati su un corpo, si spostano istintivamente e concentrano i loro movimenti nelle zone in cui sono presenti contratture o problemi muscolari. Il loro apporto benefico è dimostrato, anche se non scientificamente, dal fatto che molti clienti riescono a rilassarsi a tal punto da addormentarsi durante il trattamento. La cosa più curiosa è che quando il paziente dorme, anche i serpenti che lo circondano, come per magia, si addormentano insieme a lui. Astenersi chi soffre di ofidiofobia, ma non si sa mai, potrebbe essere una buona terapia d’urto per farli diventare vostri amici.

 

C’eravamo già occupate di trattamenti di bellezza parlando di Osaka in questo post e di cerette dal mondo in quest’altro, ma se dopo tutti questi trattamenti volete continuare a scoprire altre mete bizzarre aspettate il giro del mondo per i ristoranti più strampalati che pubblicheremo a breve.

Spa e centri benessere originali
DAI UN VOTO EMOTION ALL'ARTICOLO!
69%Emotion
Il voto dei lettori: (5 Voti)
69%

Redazione

Una redazione guidata da donne che amano i libri, la musica, i viaggi e la creatività. Qui raccontiamo storie, progetti, desideri e visioni delle donne che incontriamo.

Lascia un commento

La tua mail non verrà pubblicata.