Ci sono posti straordinari che sono belli da vedere e allo stesso tempo rendono più belle. Per esempio il Messico, di cui vi suggeriamo alcune mete relax per rigenerarsi abbinate a semplici consigli che provengono da una fonte d’eccellenza: l’attrice Salma Hayek. Continuate a leggere per seguirci in questo viaggio nel Centro America all’insegna della cura della pelle.

Photo credits peaceloveandglitter.com

Photo credits peaceloveandglitter.com

L’attrice Salma Hayek ha condiviso alcuni consigli di bellezza nel lanciare la sua linea di cosmetici. Nuance è un brand ispirato alla emblematica figura di sua nonna, che le donne del suo villaggio natale messicano visitavano per imparare a curarsi con erbe e rimedi tradizionali. Potremmo riassumere i consigli di Salma con i seguenti sei beauty-comandamenti:

  1. Andarci piano con il trucco
  2. Strofinare il corpo con una spazzola a secco
  3. Tonificare i muscoli del viso massaggiandoli
  4. Bere succhi energetici
  5. Assecondare la forma naturale dei propri capelli
  6. Accogliere l’invecchiamento senza ansie e traumi

Il che sembra fin troppo facile detto da lei, ma a volte la chiave del successo sta proprio negli accorgimenti più semplici piuttosto che nell’abuso di prodotti invasivi. Un segreto più mirato viene proprio dal Messico ed è l’estratto della pianta di Tepezcohuite (Mimosa tenuiflora). Le proprietà della sua corteccia sono note fin dall’antichità dato che perfino i Maya la impiegavano polverizzata come rimedio anti età. Questo fantastico ingrediente naturale ha proprietà di antimicrobico, agente analgesico e rigeneratore cellulare, tra i suoi usi si annovera non solo il mantenimento di una pelle sana, ma anche la cura di ustioni. Oltre a venire usata in forma di crema è anche reperibile come ingrediente base di saponi.

Photo via bontàcelestiali

Photo via bontàcelestiali

Dato che ci siamo ormai indirizzate verso il Messico continuiamo questo viaggio con alcune mete rigeneranti da trovare sul posto. Oltre ai saggi consigli di Salma è buona norma fare movimento per tenersi in forma. Meglio farlo divertendosi, ancora meglio con un sottofondo musicale di ritmi latini. Purtroppo non tutte abbiamo il ritmo nel sangue… Un’ottima opportunità per imparare a ballare (e bruciare calorie) direttamente nella terra natale di molte danze latino americane è offerta da Salsa Retreat. Come potrebbe suggerire il nome, si tratta di un’agenzia di viaggi che offre soggiorni con corsi di ballo direttamente in Messico.  Oltre a cimentarvi con la Salsa e il Merengue potrete provare le danze folkloristiche locali e l’hip hop, sempre che non stiate facendo yoga o imparando lo spagnolo. Oaxaca è la città con il maggior numero di danzatori di salsa pro capite, decine di scuole di ballo e numerosi artisti famosi a livello internazionale. Più a misura d’uomo della capitale, Oaxaca ha un clima più sostenibile della calura tropicale e numerose attrazioni storico-turistiche a portata di mano in caso vi stanchiate di ballare.

Photo credits oaxaca-chapulines

Photo credits oaxaca-chapulines

Negli ultimi anni all’interesse per il benessere si è associata sempre di più l’etica della solidarietà, il tutto senza rinunciare al rispetto dell’ecosistema. In una parola? Detox. Proprio in Messico si trovano ottimi esempi di come tutto ciò sia anche parte del settore turistico, come Papaya Playa a Tulum (Carr. Tulum-Boca Paila km. 4.5, 77780 Tulum). Diverso dal resto dei resort della catena Design Hotel, Papaya Playa è nato per offrire una nuova forma di ospitalità che combina cultura locale e attenzione al sociale. Intercettando il crescente bisogno di spiritualità, questo luogo aspira ad offrire esperienze che siano fisiche e intellettuali, legate ai sensi e alle emozioni. Quello che fa in concreto, oltre ad essere collocato in un paesaggio mozzafiato con rovine Maya, è includere una Sensorial-Spa (dove concedersi trattamenti olistici, terapeutici e medicinali), un centro yoga (dove meditare o seguire corsi di Toltec Power Dance, Tai-Chi e Chi-Gong) e un Temazcal (sorta di sauna tradizionale messicana dove pietre roventi sprigionano vapore acqueo generato da infusi di erbe). Quello che ancora manca è un servizio di consulenza psicologica che vi convinca a ritornare a casa.

Photo credits papayaplayaproject

Photo credits papayaplayaproject

Nizuc Resort & Spa (Blvd Kukulkan Mz 59 Lote 1-01 Km 21.26, Punta Nizuc, 77500 Cancún) a Cancun è radicalmente diverso dalla comune immagine di questa meta densamente sfruttata dal turismo di massa. A qualche chilometro di distanza dai mega alberghi ed edifici offre un’atmosfera più privata e tranquilla. Un resort feng-shui, in cui i vuoti e i pieni sono stati studiati dall’architetto Alejandro Escudero per far circolare la brezza, risparmiando sui condizionatori, offrendo sempre una visuale sull’oceano e sulla giungla a portata di sguardo. Il tocco eco? Le particolarissime piscine sono pulite per osmosi e depurate da ecosistemi vegetali tipici del posto, i cibi del ristorante sono in maggioranza locali e gli scarti vengono riconvertiti in compost. Le più impavide possono provare la gita in barca con immersione in compagnia degli squali balena, enormi e innocui. Manco a dirlo, c’è anche una spa.

Photo credits Nizuc Resort

Photo credits Nizuc Resort

Un aspetto spesso sottovalutato del nostro corpo è l’effetto rigenerante dei profumi. La profumeria messicana Coqui Coqui (Calle 41A 207A, Sisal, 97780 Valladolid, Yucatán) ha intuito le potenzialità dell’aromaterapia aprendo un resort che consente di godersi le fragranze tropicali direttamente nel luogo dove nascono allo stato naturale. La linea di prodotti di Coqui Coqui è infatti caratterizzata da ingredienti come boccioli di agrumi, fiori tropicali, foglie di menta piperita e di tabacco un tempo raccolti da monaci francescani che continuarono l’eredità erborista Maya nella penisola dello Yucatan. Gli edifici in cui sono realizzati gli hotel a Tulum, Coba, Merida e Valladolid sono esempi caratteristici del primo lontano periodo coloniale e ciascuno ha una boutique di profumeria dove rifornirsi di aromi paradisiaci. Ovviamente sono presenti anche spa con trattamenti estetici naturali.

Photo credits Coqui Coqui

Photo credits Coqui Coqui

Photo credits Coqui Coqui

Photo credits Coqui Coqui

Ma l’etica e la sostenibilità non si fermano soltanto al settore turistico e al benessere. Prendiamo anche un accessorio di pregio ed eleganza come il gioiello, che deve fare i conti con un processo di produzione in cui è spesso difficile ricostruire la provenienza dei materiali. Tane è un negozio e laboratorio di gioielleria di Città del Messico (Campos Elíseos 218, Polanco, 11560) in cui abili artigiani orafi locali producono gioielli bellissimi con oro e argento provenienti esclusivamente da miniere messicane. Le collezioni sono varie e adatte a tutti i gusti, dall’etnico al minimale, comprendendo varie fasce di prezzo. Il giusto tocco per completare i trattamenti di bellezza messicana con un accessorio di lusso.

Photo credits Soledad Garcìa

Photo credits Soledad Garcìa

Se dopo questo giro in Messico avete ancora voglia di prendervi cura di voi stesse continuate a leggere il nostro post sul detox, se invece preferite continuare verso sud ed esplorare il Brasile allora non perdetevi la nostra guida a San Paolo.

Messico (beauty) e nuvole
DAI UN VOTO EMOTION ALL'ARTICOLO!
82%Emotion
Il voto dei lettori: (8 Voti)
82%

Redazione

Una redazione guidata da donne che amano i libri, la musica, i viaggi e la creatività. Qui raccontiamo storie, progetti, desideri e visioni delle donne che incontriamo.

Lascia un commento

La tua mail non verrà pubblicata.