San Francisco è un grande classico della costa ovest, oltre alle attrazioni più note si contano a migliaia e migliaia le tappe suggerite e suggeribili da visitare, eccovi un assaggio dei consigli di Girlitude.

Per introdurre il tema abbiamo scelto come copertina la bellissima riproduzione commestibile di San Francisco realizzata in gelatina alimentare dall’artista Liz Hickock. L’immagine dell’alimentazione americana all’estero non è certo invidiabile, ma la gastronomia locale non è sempre sinonimo di grassi idrogenati, coloranti e aromi chimici alla Supersize me, anzi. Negli USA si sta diffondendo l’attitudine a ritornare ad ingredienti naturali, prodotti locali e stagionali, forse proprio perché là per mangiare sano e bene è necessaria molta più attenzione di quella che possiamo permetterci nei paesi mediterranei. Crocevia di diverse culture culinarie e culla del movimento hippie, a San Francisco convivono ricercatezza e street-food, vegano-macrobiotico-bio e unto-malsano-goloso, gourmet e gaucho.

Quale luogo migliore per sfatare i luoghi comuni sul cibo made in USA?

Cominciamo con una buona mappa, magari d’autore, come quella realizzata da Open Company. Selezionata da uno statunitense, illustrata da un’agenzia islandese con grafica da Singapore, infine stampata in Giappone dove è stata anche piegata con una sapiente tecnica da origami, che consente di aprirla e chiuderla in una sola semplice mossa. Ordinabile sul sito della compagnia per soli 12$. È anche resistente all’acqua e alle macchie di sugo.

Photo credits Open

Photo credits Open

Ferry Building Marketplace (1 Ferry Building)

Questo ex edificio portuale restaurato ospita un mercato ortofrutticolo biologico e molti piccoli ristorantini dove trovare il meglio dei sapori della baia. Agricoltori e artigiani locali si recano al mercato coperto per vendere i loro prodotti, gli chef lo popolano nel fine settimana e la location sul lungomare ha un’ottima vista panoramica.

Photo credits Jettingaround

Photo credits Jettingaround

The Little Chihuahua (292 Divisadero Street)

Il cibo messicano non è mai stato così salutare come a The Little Chihuahua. Le pietanze sono infatti cotte in maniera sostenibile e gli ingredienti rigorosamente biologici. Lasciate i sensi di colpa alla frontera voi che entrate: i menu contengono sia i piatti più tipici della gastronomia centramericana sia ricette rivisitate e light. Una passeggiata nella vicina Haight Street offre numerosi negozi vintage e di giovani stilisti, storici negozi di dischi e altrettanto collaudati studi di tatuatori.

Photo credits The Little Chihuahua

Photo credits The Little Chihuahua

Photo credits Sanfranciscodays

Photo credits Sanfranciscodays

Dandelion Chocolate (740 Valencia Street)

Dopo i forti sapori speziati chicani ci vorrebbe proprio qualcosa di dolce. In mancanza del fedele maggiordomo che vi porge il cioccolatino come nell’immaginario pubblicitario anni Novanta, meglio recarsi a Mission District dove si trova Dandelion Chocolate. Il quartiere è di per sé un’altra mecca delle buone forchette in città, in mezzo al proliferare di nuovi locali sempre più attenti ad offrire menu sani, local e organic. Dandelion Chocolate si merita una menzione per la sua padronanza della nobile arte della cioccolateria. Pochi semplici ingredienti bastano per realizzare deliziosi cioccolatini, bevande calde e altre golosissime tentazioni.

Photo credits Philip Arthur Moore

Photo credits Philip Arthur Moore

Outerlands (4001 Judah Street)

Il Sunset District in cui sono collocati questa caffetteria e negozio di design prende il nome dalla posizione privilegiata dalla quale godersi il tramonto. Molte ore prima che scenda il sole è il posto adatto dove cominciare (tardi) la giornata con un bel brunch. Occorre prenotare o essere mattinieri perché sarete in buona compagnia dato che Outerlands è molto apprezzato per consumare questo pasto a metà tra la colazione abbondante e il pranzo. Tra le specialità l’uovo in prigione e i pancake olandesi salati e accompagnati da ricotta.

Photo credits Kristen and Loren

Photo credits Kristen and Loren

Photo credits Vittle Monster

Photo credits Vittle Monster

Press Club (20 Yerba Buena Lane)

Ma San Francisco non va forte solo sul cibo, perché in America non si bevono solo bibite gassate a litri e litri con dentro secchielli di ghiaccio. Ci sono ottime birre artigianali e il clima californiano consente una produzione di vino che sta guadagnando terreno nei confronti di quelle italiane. Provare per credere al Press Club, enoteca dove degustare vini californiani e del resto del mondo, ai quali sono state affiancate di recente anche le birre artigianali più eclettiche.

Photo credits Pressclubsf

Photo credits Pressclubsf

Del Popolo 

Chiudiamo con un’iniziativa italiana per tradizione e americana per invenzione: la pizzeria itinerante Del Popolo di Jon Darsky. Dopo anni di esperienza come pizzaiolo nei ristoranti della baia e la decisione di aprirne uno in proprio, arriva l’illuminazione: aprire una pizzeria mobile, che fosse in grado di portare le migliori pizze in tutte le zone della metropoli pur mantenendo una altissima qualità. Ma come? Per farlo è stato necessario un viaggio a Napoli, dove imparare i segreti del piatto italiano più famoso al mondo nella sua terra natale e acquistare un forno a legna da spedire oltreoceano. Il risultato è un successo e uno spettacolo, perché il furgone riadattato a pizzeria è una sorta di palcoscenico sul quale Jon si muove con destrezza e abilità, preparando e infornando pizze per i clienti in coda. Da provare se si ha nostalgia dei sapori di casa, in fondo quella italoamericana è un’altra delle tante comunità di San Francisco.

Photo credits Matthew Millman

Photo credits Matthew Millman

Se volete continuare il viaggio nei sapori genuini e nei locali innovativi della costa ovest un altro posto da non perdere è la Peddler’s Creamery di Los Angeles dove l’energia per produrre il gelato è ottenuta in un modo molto insolito, sostenibile e sportivo.

Assaggiando San Francisco
DAI UN VOTO EMOTION ALL'ARTICOLO!
100%Emotion
Il voto dei lettori: (3 Voti)
100%

Lascia un commento

La tua mail non verrà pubblicata.