Anversa – Città di riferimento per moda, design e creatività, e lo è in un modo unico e affascinante. Dai piccoli quartieri colorati e popolari ai concept store dei più importanti fashion designer del mondo, quasi  tutti sfornati dalla locale Royal Academy of Fine Arts. Anversa è tutta da scoprire e da vivere, nelle pieghe e nei dettagli, una città letteralmente da esplorare.

Con queste premesse, fidatevi è davvero così, non sorprende che sia diventata una delle mete predilette di un turismo metropolitano e cosmopolita, sempre più alla ricerca di esperienze uniche. Recentemente, in linea con questo spirito di innovazione e di ricerca formale ed estetica, ha aperto lo Sleeping Around, un hotel s-composto, al momento, in sette container recuperati dal trasporto navale e ristrutturati.

È stato definito il primo pop-up hotel al mondo, perché l’idea è quella di avere strutture leggere che possano essere facilmente spostate. E così, dalla sua inaugurazione, Sleeping Around ha già cambiato più volte posizione, per garantire agli ospiti una ‘camera con vista’ sempre diversa, uno scorcio ogni volta nuovo della città.

Ogni singolo container, di circa 15 metri quadrati, è un modulo di questo hotel destrutturato. Per ora le stanze sono quattro: sobriamente lussuose, arredate con materiali di recupero e luminosissime, grazie allo ‘sfondamento’ di una parete sostituita da una vetrata. E nonostante lo spazio vitale sia ridotto al minimo indispensabile, tutti i comfort sono garantiti, dal bagno privato all’aria condizionata.

Per il relax c’è il container spa, in cui è possibile fare una sauna, quello lounge, per i momenti più conviviali, e quello breakfast, che offre ottimo cibo dalla colazione fino all’aperitivo.

Nato come hotel è possibile anche affittare l’intero ‘villaggio nomade’ per eventi e feste, con servizio di catering incluso.

L’hotel è totalmente autosufficiente, dispone di un proprio sistema idrico e utilizza una combinazione di energia eolica e solare. Resta da risolvere un solo problema, alquanto insolito, dove trovarlo? Il sito di Sleeping Around mette a disposizione un sistema di geo-localizzazione per sapere sempre, in qualsiasi momento, in quale parte della città sono “ormeggiati” i container. E, solo se la location piace, prenotare.

Sleeping Around: l’hotel itinerante
dai un voto emotion all'articolo
89%Emotion
Il voto dei lettori: (6 Voti)
89%

Redazione

Una redazione guidata da donne che amano i libri, la musica, i viaggi e la creatività. Qui raccontiamo storie, progetti, desideri e visioni delle donne che incontriamo.

Lascia un commento

La tua mail non verrà pubblicata.